Gli Eventi

Brisket Pastrami

Ciao da Luca,

ecco il piatto della settimana, questa volta in arrivo da oggi, Mercoledì.

Perché Mercoledì e non Martedì come al solito?

Perché la ricetta che abbiamo messo a punto è lunga. Molto lunga.

E finalmente è disponibile:

La punta di petto affumicata, meglio conosciuta come Brisket Pastrami.

Questa ricetta, di chiara matrice USA, merita qualche breve spiegazione.

Innanzitutto la punta di petto, in inglese brisket, è uno dei tagli più importanti che vengono proposti nelle competizioni internazionali di barbecue grilling.

Il briske​t è il taglio di carne che forse più di ogni altro è capace di dare una misura delle abilità del griller, sai perché?

Perché è un taglio anteriore, e quando parliamo di tagli anteriori le difficoltà crescono: la carne ha una fibra diversa, più tenace ancorché bella succosa.

Se non sai fare il tuo lavoro, il risultato di tutta la fatica che hai fatto sarà una suola di scarpa dura, secca, immangiabile.

Viceversa, nelle difficoltà la soddisfazione cresce.

Una preparazione particolare del brisket è quella in Pastrami, che prevede una marinatura in una salamoia speziata di ben 6 giorni, prima di essere affumicata.

Il lungo contatto con la salamoia regala una aromaticità profonda, oltre a predisporre al meglio la carne per la successiva affumicatura, intenerendola.

Non so se hai mai sentito parlare del famoso Katz’s Delicatessen, il bar tavola calda di New York che da secoli prepara il Brisket Pastrami.

Al di là del risvolto gastronomico, è suggestiva la storia del suo fondatore Willy Katz e tra l’altro il locale è quello in cui fu girata la celebre scena del film Harry, ti presento Sally.

E’ lui, Willy Katz, che ha reso famosa in tutto il mondo questa ricetta che ha origine tra gli Ebrei dell’Europa dell’Est.

Ebbene, lungi da me volermi paragonare a chi rappresenta un’eccellenza e un punto di riferimento per questo piatto, ci mancherebbe.

Stiamo solo copiando una ricetta inventata da altri.

Però noi di Meatin ci siamo detti:

  • Abbiamo l’affumicatore
  • Abbiamo una materia prima che sicuramente non teme paragoni con nessuno
  • Amiamo testare ricette nuove e soprattutto farle assaggiare ai nostri amici clienti


Perché non provare a fare anche noi il Brisket Pastrami?

Abbiamo provato e secondo noi il risultato è degno di nota.

Da stasera anche tu potrai vedere che te ne pare.

Troverai il Brisket Pastrami nella sua ricetta originale:

  • Punta di petto affumicata, servita in due fette di pane di segale, cavolo rosso, cetriolini agrodolci e mostarda.


Il mio consiglio è di provarlo così, in modo da apprezzare la sua originalità, caratterizzata dal contrasto tra la carne speziata e la freschezza delle verdure, il tutto esaltato dalla mostarda.

Anzi, per gustare veramente che cosa significa affondare i denti tra una moltitudine di strati di carne affettata sottile, ti suggerisco l’opzione con doppio Pastrami (il sandwich di Katz’s è bello alto, con tanta, tantissima carne).

Comunque, se proprio non lo digerisci, ti metto a disposizione anche la versione PLT, altrettanto famosa nella Grande Mela:

  • Punta di petto affumicata,  servita in due fette di pane a lievito madre, pomodoro, lattuga e maionese.


Una sorta di Zingara d’oltreoceano, anche se qui la differenza la fa la carne, vedrai.

Questa settimana quindi si raddoppia, puoi assaggiare non uno ma due piatti della settimana, disponibili solo fino a Domenica 24 Gennaio.

Che cosa aspetti?

Clicca qui per ordinare con consegna a casa tua, oppure chiamami allo 08118893517.

Ci vediamo presto.

Luca

Un pensiero su “Brisket Pastrami

  1. provato ieri sera questo nuovo piatto e come sempre oltre ad essere molto soddisfatto del prodotto del servizio, sono entusiasta della continua ricerca per poterci offrire sempre cose nuove, complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.